Il foglio raffigura l’episodio del riposo durante la fuga in Egitto. La scena è ambientata all’aperto, tuttavia non nella consueta cornice naturale. La sacra famiglia si ferma infatti a riposare in uno spazio circondato da edifici, in un’ambientazione immaginaria che ricorda le scenografie di Tommaso Minardi e assume toni irreali, in cui l’evocazione dell’Egitto è sottolineata dall’ordine delle colonne e dalla presenza della statua di leone. Rispetto ai disegni precedenti, questo foglio documenta con evidenza – come ben si osserva nella figura della Vergine – la forte influenza esercitata sulla grafica di Sangiorgi dalla svolta purista che si ebbe a Roma nella seconda metà degli anni Dieci grazie all’operato degli artisti Nazareni presenti nella capitale pontificia e alla popolarità di alcuni celebri dipinti di Jean-Auguste-Dominique Ingres.

Opere Correlate